fbpx

CAMPI DA PADEL

Tre nuovi campi da Padel al Tennis Club Alba

 

Il Tennis Club Alba, immerso nelle Langhe del Piemonte, offre ai suoi ospiti ben tre campi da Padel per vivere il divertimento del gioco più in voga del momento.

I tre nuovi campi da Padel sono realizzati con una pavimentazione a norma che garantisce elasticità, rimbalzo e flessibilità. Tali caratteristiche sono indispensabili per offrire, a chi vuole svolgere questa attività sportiva, una migliore performance, perché ne stabilizza la giocata.

Circondati da vetri resistenti e spessi, i campi garantiscono, inoltre, la giusta sicurezza per poter giocare in tutta tranquillità, anche con i vostri figli. Infatti, il Padel è un gioco adatto a tutta la famiglia ed è talmente divertente che, chi lo ha provato almeno una volta, ne rimane talmente affascinato da continuare a praticarlo.

Tanto è vero che in Italia sono ben 10mila gli appassionati di questo incredibile sport e il numero è destinato a salire. Siamo infatti il secondo Paese in Europa per numero di persone interessate a tale disciplina, secondo quanto riportato in un’intervista al Sole24Ore a Gianfranco Nirdaci, coordinatore nazionale di Padel all’interno della Federazione Italiana Tennis.

IL PADEL: COS’È E COME SI GIOCA

Il Padel: cos’è e come si gioca

Vediamo quindi di cosa si tratta: cos’è il Padel? E soprattutto cos’è che attrae così tanto gli sportivi, e non, di tutto il mondo?

Il Padel, o altresì detto paddle, per lo più dagli anglofoni, è una disciplina che si svolge su un campo che assomiglia a quello da tennis, ma con dimensioni ridotte.

Si utilizza una racchetta e una pallina, così come avviene per il tennis, in questo caso però la racchetta non ha le corde intrecciate, ma è piena. Si avvicina cioè alla forma di una “pagaia”, da cui ha avuto poi origine la definizione di paddle tennis.

Si tratta in sostanza di una rivisitazione del tennis, nato dal desiderio di un certo Enrique Corcuera, che volendo costruire un campo da tennis nella propria abitazione e, non potendo abbattere i muri circostanti, decise di aggirare l’ostacolo facendo diventare i muri parte integrante del gioco. L’argentino ha inventato così una nuova disciplina sportiva, traendo vantaggio da ciò che inizialmente poteva sembrare un limite bloccante.

 

Come si gioca quindi a Padel?

Il gioco è talmente semplice, seppur dinamico, che oltre ad avere un vantaggio legato al movimento fisico, è soprattutto divertente, perché si può giocare 1 contro 1, o a squadre di 2 o 3 persone. Ed è per tutte queste ragioni che affascina una platea sempre più ampia di persone.

Vediamo insieme nel dettaglio come si gioca a Padel: il primo colpo va lanciato in modo diagonale partendo da uno degli angoli del campo. La palla può rimbalzare per terra ed essere colpita nuovamente dal giocatore. I muri, tendenzialmente di vetro per garantire visibilità agli spettatori sugli spalti, sono parte integrante del gioco. Non esiste infatti un fuori campo, se la pallina rimbalza sul muro è considerata ancora in gioco. La particolarità di questa attività infatti sta proprio nel fatto che i muri sono diventati parte della strategia di gioco: si può infatti far rimbalzare la pallina sul muro volutamente per migliorare il tiro verso la parte avversaria e quindi per agevolare la giocata.