fbpx
I PIATTI TIPICI DI ALBA

I piatti tipici di Alba

Cercare il giusto ristorante ad Alba e trovarlo al Tennis Club Alba, dove fermarsi a degustare le bontà culinarie delle Langhe piemontesi, immersi nei colori della sua campagna, tra il rosso dei campi da tennis e l’azzurro delle piscine.

Non solo sport, ma anche buona cucina locale a rendere perfetta una giornata d’estate o una gita di primavera, primo raggio di sole dopo mesi di grigiore invernale. Perché l’ospitalità che troverai al Tennis Club Alba è sempre unica e accompagna già da aprile i suoi ospiti, clienti abituali o turisti alla scoperta di questa perla della provincia di Cuneo, famosa per il suo tartufo. Rigorosamente da assaggiare in un ristorante ad Alba che sappia fondere la sapienza gastronomica in una location raffinata e distensiva.

Posizionato sopra la piscina e sotto un pergolato che richiama la tradizione viticola della zona, il ristorante di questa struttura ricettiva dispone anche di una sala interna per chi sceglie di farvi tappa, sicuro di trovare l’ambiente giusto per adulti e bambini, meta immancabile per chi vuol mangiare ad Alba senza rinunciare nemmeno per un attimo al panorama che si può godere in quest’angolo del basso Piemonte, famoso per le cento torri delle sue mura medievali, per aver dato i natali a celebri scrittori come Cesare Pavese e… Per le sue prelibatezze enogastronomiche, che ne fanno meta obbligata per i visitatori e luogo ideale in cui vivere per gli abitanti che, tra le sue colline, trovano una qualità della vita tra le migliori nel nostro Paese.

E se per noi italiani viaggiare è sinonimo di scoperta della buona cucina tipica del posto, per i visitatori stranieri è impossibile non sedersi alla tavola dei borghi tipici come Alba. Ma attenzione, che non sia una tavola qualsiasi! Perché i piatti tipici di Alba, cucinati bene, non li trovi dappertutto. Ma soltanto dove l’amore per la propria terra incontra un senso d’ospitalità sano e familiare, in grado di impreziosire le già squisite pietanze di Alba.

Dalla fonduta al risotto alla Piemontese, passando per i secondi a base di carne e selvaggina, mangiare da queste parti significa distendere la mente, aprire gli occhi alla natura e abbandonarsi ai piaceri del palato della cucina piemontese, tra un bicchiere di Nebbiolo e uno di Dolcetto d’Alba.

I piatti tipici di Alba rendono famosa la cucina piemontese almeno quanto i vini che escono dalle sue aziende viticole. Per questo, se decidete di concedervi una meta di viaggio in una regione affascinante come questa, iniziate a pensare all’enogastronomia locale e al temperamento del posto che saprà trasmettervi attraverso sapori talvolta semplici e antichi, altre volte più ricercati ma mai privi di una storia che racconta tempi lontani.

  • Un assaggio di bagnacauda, antipasto tradizionale della cucina piemontese dal sapore deciso a base di acciughe, olio e aglio, ingrediente base anche della Soma, conosciuta in Piemonte per essere accompagnata dai tradizionali chicchi d’uva

 

  • Per gli amanti dei primi, un buon risotto ai porcini può aprire un pasto tipico, da preferirsi magari in autunno con una bella spolverata di prezzemolo e parmigiano

 

  • Tartufo bianco in tutte le ricette. È il fiore all’occhiello dei piatti tipici di Alba e della sua provincia, nei primi ma soprattutto nei secondi, in base al gusto tipico locale. Fatevi consigliare da chi di tartufo ne sa tanto… Non ve ne pentirete, soprattutto se sceglierete la fonduta, gustosissima a base di formaggio e pane tostato.

 

  • Fritto misto piemontese, che in dialetto si chiama Fricassà Mescià. A base di frattaglie di agnello, maiale o vitello, impanate e poi fritti secondo l’usanza della cucina povera popolare

 

  • Carpionato di zucchine, da accostare a un secondo in un mix di salvia, menta e l’immancabile aglio

 

  • Una torta di nocciole, dolce tributo alla pasticceria albese che fa della nocciola tonda delle la sua regina indiscussa, protagonista di dolci lontani anni luce dagli aromi artificiali della produzione industriale

 

Se cerchi un ristorante ad Alba, non affidarti al primo che incrocerai sulla strada. Forse troverai qualche piatto tipico, ma non la buona cucina, l’accoglienza, l’atmosfera e il paesaggio collinare del Tennis Club Alba.  In Via Gaiole Rinaldi, frazione Diano, sono 100 i coperti disponibili tutti i giorni a pranzo e il venerdì il sabato anche a cena. Il parcheggio non manca, come l’allegria dei suoi clienti abituati, di ritorno da una partita a tennis o da un’ora di nuoto.

L’occasione giusta per farvi un salto? La fiere locali non mancano, compresa quella di Primavera di primavera dedicata al Vinum.

Le autostrade che ti porteranno ai piatti tipici di Alba sono la A6 Torino – Savona, la A33 Asti – Cuneo, la A21 Torino – Piacenza.

In ogni modo, se scegli la magia ondulata di paesaggi delle Langhe, non potrai dire di aver conosciuto veramente la cultura e lo spirito del posto se non ti sarai fermato almeno per un giorno in questo angolo d’Italia in cui il tempo si è fermato, la frenesia quotidiana non scandisce ancora le giornate del borgo e ancora si possono avvertire per le strade gli odori della cucina locale. Gli stessi profumi che ti faranno venire voglia di Mangiare ad Alba al Ristorante del Tennis Club.

No Comments

Post A Comment